Bravi ragazzi

Gli ultimi versi del ‘Credo’ di Bollicino sono dedicati ai rapporti umani e alla simpatia, che non è fatta di magniloquenti descrizioni di salsine o di continue domande del tipo ‘Andava bene?’, Tutto bene?’, che servono più a placare le ansie del ristoratore che a verificare l’effettivo appagamento dei clienti.

Al contrario, Bollicino ama esserci quando serve, parlare il giusto, ed eventualmente, se le circostanze lo richiedono, starsene zitto e lasciare la gente in pace.

Se poi qualcuno ha voglia di farsi due risate in compagnia, beh, e chi si tira indietro?